Verifica Periodica

Verifica Periodica e Bollatura Bilance

E’ necessario fare una verifica periodica delle bilance e dei propri strumenti di pesatura, per la sicurezza di avere strumenti sempre precisi e affidabili.

Eseguire la verifica periodica bilance vuol dire accertare il mantenimento nel tempo dell’affidabilità metrologica di ogni strumento di misura, sia per tutelare la fede pubblica ma anche per seguire le norme vigenti.

assistenza marchi

Procedure & Documentazione

Biltek rilascia relazioni di taratura in quanto laboratorio metrologico per la taratura di strumenti di misura, prove e collaudi certificazione Accredia e LAT. Abbiamo quindi la competenza tecnica, campioni tarati e tutti i requisiti per emettere relazioni di taratura precise rispetto all’efficienza dello strumento analizzato.

La verifica periodica avrà una validità variabile in base allo strumento sottoposto a verifica. La periodicità di rinnovo sarà di 3 anni per gli strumenti NAWI ovvero tutte le bilance a funzionamento statico(bilance tecniche,laboratorio e industria) e di 1 anno per gli strumenti AWI (gravimetriche,selezionatrici o pesaprezzatrici). Essa dovrà e potrà essere effettuata anche senza l’avvenuta scandenza in caso di rimozione dei sigilli per riparazione da parte di un tecnico. La mancata verifica periodica delle bilance causerà in caso di controllo da parte degli ispettori metrici sanzioni e blocchi.

Novità dal decreto n°93 del 21 aprile 2017 è l’introduzione del libretto metrologico sul quale verranno registrate ufficialmente gli interventi relativi alle bilance omologate facenti parte delle categorie NAWI (funzionamento non automatico) e AWI (funzionamento automatico) aventi decreto nazionale e sottoposte a verifica periodica.

A partire dalla data del 18 settembre 2017 per ogni verifica periodica che verrà eseguita verrà rilasciato un libretto metrologico anche per tutti gli strumenti precedentemente sprovvisti. Il libretto sarà quindi fornito sia per gli strumenti nuovi sia per quelli già in servizio e con approvazione nazionale o europea.

Secondo art.4 comma 12 Il libretto dovrà essere fornito dal laboratorio accreditato che effettua la prima verificazione periodica sullo strumento e non vengono definiti obblighi a carico del fabbricante dello strumento sulla fornitura del libretto metrologico. Il decreto non definisce un formato standard per il libretto metrologico e potrà essere fornito sia su supporto cartaceo che elettronico. Il libretto sarà consegnato gratutitamente quindi dal laboratorio che esegue la prima verifica periodica, triennale o per riparazione, dopo la data del 18 settembre 2017.

Nel caso di acquisto di uno strumento nuovo non sarà più obbligatorio il contrassegno di verifica periodica in fase di verifica prima. Lo strumento andrà dichiarato alla Camera di Commercio (Competente nella zona d’uso dello strumento) con un preavviso di 30 giorni rispetto alla data di messa in servizio. Dalla messa in servizio decorreranno i 3 anni per effettuare la prima verifica periodica ad esclusione dei casi in cui si renda necessaria una riparazione, in tal caso la verifica periodica verrebbe anticipata (con annessa marchiatura dello strumento e consegna del libretto metrologico).
Gli strumenti nuovi che verranno approvati dopo il 18 settembre del 2017 quindi saranno dotati di marcatura metrologica, della dichiarazione di conformità e dei sigilli di garanzia del costruttore. Saranno privi invece del primo contrassegno di verifica periodica (bollino verde) che potrà essere applicato allo strumento esclusivamente a seguito di una verifica periodica o di un intervento di riparazione.
La validità della verifica periodica sarà di 3 anni per gli strumenti non automatici (NAWI) e di un anno per gli strumenti a funzionamento automatico con approvazione nazionale o con approvazione MID.

La verifica periodica degli strumenti in servizio può essere eseguita solo dagli organismi che rispettano i requisiti specificati nel provvedimento e che siano in grado di dimostrare di aver presentato domanda per Segnalazione Certificata di Inizio Attività all’organismo Unioncamere e che siano quindi inclusi nell’apposito elenco nazionale. Come citato nell articolo 4 del comma 1 D.M. 93/2017.

Gli Ispettori dell’Ufficio Metrico delle Camere di Commercio esercitano funzioni di vigilanza e controllo sulla corretta verifica periodica bilance effettuata sugli strumenti. La vigilanza presso gli utenti metrici viene esercitata ad intervalli casuali e senza preavviso, con conseguenti sanzioni e blocco degli strumenti in caso di irregolarità.

Nel decreto N.93 del 21/4/2017 non vi sono obblighi di formato per il libretto metrologico ma vengono definiti i contenuti minimi dello stesso. Nel libretto metrologico andranno indicati gli eventi significati per lo strumento come la data di messa in servizio, i controlli a campione degli organi proposti, gli interventi di riparazione, le cessioni ecc.
In seguito elenchiamo le voci presenti all’interno del libretto.

  • nome e indirizzo del titolare dello strumento con partita IVA
  • indirizzo del luogo d’utilizzo dello strumento
  • tipo di strumento (NAWI o AWI)
  • modello e marchio
  • numero seriale
  • anno di fabbricazione per gli strumenti con bollo di verifica prima
  • anno di marcatura CEE o CE e marcatura M per gli strumenti con normativa europea
  • data di messa in servizio
  • nome del laboratorio che interviene per la verifica o per la riparazione
  • descrizione dell’intervento (riparazione o verificazione) e data di esecuzione
  • controlli campione con esito del controllo e data in cui viene effettuato.(effettuati dalla camera di commercio)

Questi punti possono essere visualizzati direttamente sul modello del nostro libretto metrologico scaricando il file PDF (visualizzabile cliccando la copertina del libretto metrologico Biltek qui sotto) dove vengono evidenziati tutti i punti che trovate in questo elenco.

Riguardo alla verifica periodica strumenti MID, gli strumenti di pesatura non automatici devono essere sottoposti a verifica periodica entro 6 mesi dal loro primo utilizzo. Sullo strumento ci sarà una etichetta verde con la data della verifica e la relativa scadenza. La verifica delle bilance e strumenti di misura in attività deve essere eseguita ogni 3 anni dalla camera di commercio o da un laboratorio abilitato come Biltek. In caso di esito positivo, verrà incollata un’etichetta verde con la data di scadenza della verifica. In caso di esito negativo, gli strumenti dovranno essere riparati da soggetti abilitati per essere riverificati.

In caso di inadempimento degli obblighi metrologici, sono applicabili sanzioni amministrative e penali e l’importo varia a seconda delle leggi violate.
Particolare attenzione alla vendita al netto della tara: non rientra nella tara l’involgente protettivo che non possa essere pesato separatamente.

Richiedi un preventivo

E’ possibile effettuare la taratura nel laboratorio metrologico Biltek, oppure direttamente nell’azienda dove viene utilizzato lo strumento stesso.
Se desideri maggiori informazioni o un preventivo gratuito.

Tra i vari obiettivi raggiunti Biltek ha ottenuto la Certificazione ACCREDIA per eseguire tarature con emissione di certificato.
Uno dei compiti primari della Biltek è di occuparsi di metrologia legale, cioè delle procedure di verifica delle caratteristiche tecniche a cui devono essere sottoposti gli strumenti di misura legali, utilizzati nelle transazioni commerciali e non.

Desideri Assistenza?

Compila il form indicando il tipo di servizio al quale sei interessato, ti contatteremo il prima possibile per venire incontro alle tue esigenze!

Se hai un’emergenza chiama ora!

Comunicaci velocemente ciò di cui hai bisogno e interverremo nel minor tempo possibile!